Artigianato | Terracotta | Ceramica

PRODUZIONE

In Puglia, a Galatina in provincia di Lecce “Cuore del Salento”, Fable produce oggetti in terracotta e ceramica, dove i protagonisti sono animali, persone e cose. Utilizza la favola come elemento diffusore dell’identità salentina, avvalendosi di materiali naturali come l’argilla e i colori per far conoscere la tradizione. Il risultato è un lavoro staordinario ricco di sfumature dove si scopre il rapporto dell’uomo con la sua origine, la sua storia, i suoi costumi e le credenze che poi diventano norme e valori. Tante immagini che si fondono in uno stile inconfondibile, un armonioso insieme di tradizione e modernità ravvivato da colori fiabeschi, sempre in bilico tra sogno e realtà.
 

Bomboniere Artigianali

Novità

Storia della Campanella

La leggenda racconta la storia di un povero pastore che aveva perso la sua pecora; dopo averla cercata ovunque per molto tempo, udì in lontananza il leggero tintinnio di una campana e ne seguì la direzione.

Il pastore giunse sul ciglio di un crepaccio, dove vi era la sua pecora, rischiando di cadere dentro.
All’improvviso apparve San Michele che, dopo aver salvato lui e la pecora, si tolse dal collo una campanella e ne fece dono al pastore.
Da allora la campanella divenne simbolo di portafortuna, ed ancora oggi, secondo la tradizione salentina, viene donata alle persone alle quali si vuole bene.

Storia del Fischietto

Antichi e divertenti, i fischietti di terracotta sono uno dei prodotti artigianali più caratteristici della tradizione salentina.

Il fischietto ha attraversato le epoche: è stato trovato nelle tombe di fanciulli dell’antica Grecia; veniva murato nelle cappe dei camini inglesi per scacciare le streghe; in Bavaria nei secoli XVIII e XIX veniva messo nelle culle dei bambini per proteggerli dagli spiriti maligni fino al battesimo.
I fischietti salentini si presentano con forme più svariate, spesso ispirate al mondo animale come il galletto, simbolo di virilità e fertilità.
Si regala alle persone care come portafortuna o simbolo d’affetto.

Storia della Pigna

La Pigna, frutto di un’antica tradizione manuale, ha attraversato la storia locale a partire dalle antiche collezioni private sino ai giorni nostri.

Si ritrova posizionato agli angoli dei i balconi salentini ed è utilizzata per valorizzare l’arredamento della casa.
Rappresenta un bocciolo circondato da tre foglie d’acanto che simboleggia la primavera, la rinascita della natura, rinnovamento e fecondità.
Oggetto versatile, portafortuna, la Pigna è un dono speciale per tutte le occasioni: per una coppia di sposi, la nascita di un bimbo, la nuova casa o un elegante bomboniera per celebrare un evento familiare.